Come utilizzare YouTube al meglio

Come utilizzare YouTube al meglio ? Quante volte abbiamo sentito questa domanda.

Nei nostri articoli abbiamo dato ampio spazio a Spotify e a come cercare di far rendere al meglio il proprio lavoro con lo streaming.

Non bisogna assolutamente dimenticare che YouTube è ancora uno dei principali modi per ottenere risultati, visibilità e guadagno con la musica e quindi cerchiamo di capire come utilizzare YouTube al meglio.

YouTube

Che siate una etichetta discografica o un produttore indipendente dovete avere il vostro canale YouTube e cercare di monetizzarlo nel più breve tempo possibile.

Oggi far certificare il proprio canale ed ottenere la monetizzazione comporta alcuni ostacoli rispetto al passato, infatti bisogna avere almeno 4000 (quattromila) ore di visualizzazioni fatte negli ultimi 365 Giorni ed assieme bisogna avere almeno 1000 utenti iscritti.

Sembrano pochi ma non lo sono e, per ottenere questi risultati, bisogna offrire contenuti interessanti e costanti nel tempo.

Per prima cosa bisogna guadagnare posizioni nel RANKING di YouTube, questo vi permetterà di essere inseriti nei video suggeriti al termine di una visualizzazione e di essere inseriti nei video consigliati nella colonna di destra.

Canale Jaywork

Andiamo ad analizzare le cose da fare nel dettaglio:

Il WATCH TIME è importantissimo, il tempo che gli utenti passano sul vostro video conta molto di più del numero di VIEWS.
Quindi avere tante visite che durano pochi secondi farà calare il valore del canale.

Se superate i 50/60 secondi a visualizzazione l’algoritmo di YouTube ne terrà conto.

Altro parametro importante è L’ESPERIENZA UTENTE; misura i minuti che un utente che voi avete “invogliato” ad entrare su YouTube arrivando da una vostra newsletter o dai vostri canali social, passa sulla piattaforma quindi andrà a voi e al vostro canale il merito di aver portato dei CLICK.

Un consiglio per utilizzare YouTube al meglio è quello di creare numerosi contenuti video e di linkarli tra loro, non preoccupatevi se linkate anche video vecchi , l’importante è che l’utente rimbalzi sui vostri contenuti il più possibile.

Altro aspetto molto importante l’utilizzo delle KEYWORDS per trovare argomenti per i vostri video, infatti oltre al solo video musicale potrete fare qualche tutorial oppure qualche video del vostro lavoro in studio, oppure dei backstage dei concerti o serate che fate.

Ecco in quel caso è molto consigliato utilizzare la barra di ricerca di YouTube e capire quali sono gli argomenti e le parole più cercate nel vostro ambito.

Se fate una cover di Vasco Rossi per esempio e digitate nella barra di ricerca verranno fuori le canzoni più gettonate di Vasco su YouTube e quindi vi potrebbe servire per avere un idea di quale cover fare per ottenere maggiore visibilità.

Un’altro consiglio su come utilizzare  YouTube al meglio è questofate molta Attenzione alle prime 24 Ore di vita del vostro video, cercate di coordinare e di accentrare i vostri sforzi sulla prima giornata del vostro lavoro, dovete stimolare condivisioni, commenti e like in questo tempo, aumenterà il vostro RANKING.

Sarebbe ottimo creare una sorta di format settimanale caricato sempre nello stesso giorno ed alla stessa ora, fidelizzate l’utente aumentando WATCH TIME generale e quello delle prime 24 ore.

Nella fase di caricamento siate molto precisi nella descrizione del VIDEO, inserite tutte le informazioni possibili.

Sempre in quella fase inserite tutti i TAG che ritenete giusti per far trovare il vostro VIDEO nelle ricerche.

Sul WEB potete trovare molti siti che vi consigliano Keywords e Tag da utilizzare nelle descrizioni del vostro video.

Monetizzare YouTube

Come utilizzare YouTube al meglio per cercare di monetizzare la musica.

Adesso cerchiamo di fare un po di chiarezza su cosa effettivamente può generare a livello economico YouTube.

Parliamo di artisti che hanno generato almeno un milione di visualizzazioni, al di sotto di questa cifra non ci sono conteggi esatti ma comunque questi dati serviranno per farsi un’idea più precisa.

Ogni paese del mondo paga cifre differenti.
Dalla Danimarca dove 1.000 Views vengono pagate fino a 8,50 Euro al nostro paese dove 1.000 Views vengono pagate circa 50 Centesimi.

Ricavi stimati da YouTube

Quindi un artista che ha visualizzazioni internazionali avrà una media di circa 4 euro generate ogni 1.000 Views.

Chiaramente questo se avete un canale monetizzato tutto vostro, se invece avete un contratto con una etichetta discografica che comprende l’utilizzo e lo sfruttamento del video dovrete dividere con lei la quota del ricavato come si trattasse di uno streaming normale o di una vendita. Solitamente 50 % a testa.

Per concludere, Ricordatevi sempre che siete musicisti e produttori, quindi la qualità della musica che proponete nei vostri video rimane la cosa più importante, il resto servirà per ottimizzare il lavoro fatto in studio.